Fidapa distretto nord est

In memoria di Ave Arabbi, la forza e l’intelligenza di una vita

Ave Arabbi- Cerimonia delle Candele 2015
Ave Arabbi- Cerimonia delle Candele 2015

Ave Arabbi, nel gennaio del 2003, è stata tra le fondatrici della  sezione Fidapa di Legnago e Basso Veronese. Con la sua personalità carismatica ha contribuito all’espandersi dell’associazione che ha riscontrato, negli anni a venire, un progressivo aumento del numero delle iscritte, provenienti dai diversi Comuni dislocati tra la Bassa e l’Est Veronese ed occupate in molteplici ambiti professionali e istituzionali. Ha assunto in successione tutti i vari incarichi del Direttivo di sezione, divenendone la  Presidente nel biennio 2009 – 2011, mentre in quello successivo ha messo a disposizione la sua esperienza maturata, in Fidapa e nell’ambito personale, come tesoriera del Distretto Nord- Est.

Il suo slancio generoso e capace si è espresso in mille attività, la più significativa delle quali si è concretizzata nella costituzione del progetto “Borse di studio”, riconoscimento  da devolvere a ragazze meritevoli dell’ultimo anno del Liceo Cotta, in difficoltà economiche per la prosecuzione degli studi universitari. Nel luglio scorso, nella quarta edizione, ha consegnato  personalmente le due Borse di studio intitolate a Rosanna Crescenzio, l’amica scomparsa che con lei aveva contribuito a promuovere l’iniziativa e, per la continuità della quale,  aveva profondamente motivato tutte le socie della Sezione.  Donna volitiva, vivace e schietta, dalle grandi capacità organizzative, seppe avviare, nel suo biennio di presidenza, una lunga serie di eventi culturali a favore delle donne e del loro sviluppo, attività diversificate e significative, condotte con stile, finalizzate allo sviluppo della socialità, alla valorizzazione delle competenze delle socie, a creare opinione intorno al ruolo della donna in ambito  sociale e professionale, in un’ottica interculturale, in armonia con le finalità dell’Associazione Fidapa.

Con la sua forza vibrante, la sua intelligenza viva, la sua personalità granitica, il suo pensiero profondo e mai scontato, ha saputo segnare gli anni di appartenenza a Fidapa e ha tracciato per tutte la strada da seguire. A lei va la riconoscenza della Sezione di Legnago-Basso Veronese e del Distretto Nord Est.