Fidapa distretto nord est

La Fidapa Bpw Italy di Belluno in Romania

 

la-presidente-fidapa-bpw-italy-di-belluno-consegna-il-guidoncino-al-sindaco-di-petrosani-romaniaLa Fidapa Bpw Italy ha presentato la propria mission al convegno internazionale dal titolo “Civil Society Days” che si è svolto dal 27 settembre al 2 ottobre a Petrosani in Romania. Nella città della Transilvania, circa 40mila abitanti, si sono incontrati i rappresentanti di cinque comuni appartenenti ad un ormai collaudato organismo europeo che studia i vari volti del volontariato: l’italiano Ponte nelle Alpi in provincia di Belluno, l’ungherese Valpalota, il polacco Psary e naturalmente il romeno Petrosani. Collante fra Italia e Romania è stato il bellunese Comitato Pollicino che nella città romena – gemellata con Ponte nelle Alpi – ha edificato e gestisce una casa di accoglienza per più di 90 bambini disabili e con gravi disagi sociali.
Tra le associazioni invitate a partecipare al convegno c’era, appunto, la Fidapa Bpw Italy di Belluno con la sua presidente Maria Zampieri (nella foto mentre consegna il guidoncino al sindaco di Petrosani, Tiberiu Jacob Ritzi, insieme ai rappresentanti di ogni Stato e, ai lati, il segretario e la presidente del “Pollicino” Enrico Collarin e Morena Pavei).
Nel suo intervento la Zampieri ha presentato un breve profilo della Fidapa Bpw Italy con il suo ruolo attivo nella società, sottolineando: “Le nostre parole d’ordine sono solidarietà, coerenza, rispetto reciproco e apertura verso la collettività. Tutto ciò per creare la base di uno sviluppo sempre più consistente ed incisivo e per far emergere i ruoli delle donne nel loro giusto valore, risorsa fondamentale in tutti i settori del mondo del lavoro e della vita sociale”.
manifesto-belluno-romania

 

Poi la Presidente di Belluno Maria Zampieri ha rivolto l’appello ai Rappresentati degli Stati membri di questo organismo europeo: “Uniamoci tutti nella lotta contro la violenza sulle donne; violenza non solo fisica che può arrivare al femminicidio, ma anche di sudditanza psicologica, di sottomissione economica e di azione persecutoria a tutto campo definita comunemente con la parola stalking. Il 25 novembre si celebra la Giornata mondiale contro la violenza sulle donne e noi dell’IFBPW invitiamo tutti ad unirci in questa lotta che non deve rimanere limitata alle sole enunciazioni di buoni propositi, ma deve concretizzarsi in ognuno il principio del rispetto per l’altro”.